Salvatore Picciuto
Pellegrino Ranaldo
1 / 23 enlarge slideshow
Options
Pellegrino Ranaldo
1931 - Paduli (BN)
Pensionato
Giuseppe Ferravante
2 / 23 enlarge slideshow
Options
Giuseppe Ferravante
1957 - Paduli (BN)
Macchinista ferroviere
Alessandro Ranaldo
3 / 23 enlarge slideshow
Options
Alessandro Ranaldo
1927 - Paduli (BN)
Pensionato
Carlo Gagliarde
4 / 23 enlarge slideshow
Options
Carlo Gagliarde
1946 - Paduli (BN)
Pensionato
Giambattista Ranaldo
5 / 23 enlarge slideshow
Options
Giambattista Ranaldo
1962 - Paduli (BN)
Commerciante
Maria Antonia Calderazzo
6 / 23 enlarge slideshow
Options
Maria Antonia Calderazzo
1940 - Paduli (BN)
Casalinga
Giacomo Rosato
7 / 23 enlarge slideshow
Options
Giacomo Rosato
1975 - Germania
Imprenditore
Domenico Ranaldo
8 / 23 enlarge slideshow
Options
Domenico Ranaldo
1955 - Paduli (BN)
Libero professionista
Antonio Messere
9 / 23 enlarge slideshow
Options
Antonio Messere
1963 - Svizzera
Tecnico informatico
Tommaso Calderazzo
10 / 23 enlarge slideshow
Options
Tommaso Calderazzo
1957 - Paduli (BN)
Pensionato
Giancarlo Zotti
11 / 23 enlarge slideshow
Options
Giancarlo Zotti
1965 - Paduli (BN)
Agente di commercio
Valentina Ranaldo
12 / 23 enlarge slideshow
Options
Valentina Ranaldo
1989 - Benevento (BN)
Disoccupata
Antonietta Spina
13 / 23 enlarge slideshow
Options
Antonietta Spina
1963 - Casalbore (BN)
Casalinga
Antonio Sarno
14 / 23 enlarge slideshow
Options
Antonio Sarno
1989 - Benevento (BN)
Studente
Rocco Pietro Vessichelli
15 / 23 enlarge slideshow
Options
Rocco Pietro Vessichelli
1965 - Paduli (BN)
Commercialista
Giovanni Citarella
16 / 23 enlarge slideshow
Options
Giovanni Citarella
1953 - Paduli (BN)
Architetto
Giuseppe Limongelli
17 / 23 enlarge slideshow
Options
Giuseppe Limongelli
1968 - Paduli (BN)
Barista
Nicola Ranaldo
18 / 23 enlarge slideshow
Options
Nicola Ranaldo
1975 - Paduli (BN)
Geometra
Domenico Minicozzi
19 / 23 enlarge slideshow
Options
Domenico Minicozzi
1981 - Novara (NO)
Dottore in fisica
Pasquale Giovanni Sarno
20 / 23 enlarge slideshow
Options
Pasquale Giovanni Sarno
1946 - Paduli (BN)
Pensionato
Gerardo Ranaldo
21 / 23 enlarge slideshow
Options
Gerardo Ranaldo
1981 - Benevento (BN)
Studente
Luigia Abate
22 / 23 enlarge slideshow
Options
Luigia Abate
1959 - Paduli (BN)
Imprenditrice agricola
Felice Minicozzi
23 / 23 enlarge slideshow
Options
Felice Minicozzi
1950 - Paduli (BN)
Operaio

Olioritratto

Non è facile, se non si è abituati, stare in posa davanti a un obiettivo. Lo confermano le piccole rigidità che il corpo mostra nel tentativo di dissimulare l’imbarazzo. Le immagini però mostrano molto di più delle individualità. Sono lo spaccato di una società che si è si inevitabilmente trasformata seguendo l’evoluzione dei tempi, ma non ha perduto il contatto con le sue origini. Zona a vocazione storicamente rurale, il Sannio è comunque un territorio al passo con i tempi come svela la variegatura di professioni rivelate dall’ancoraggio offerto dall’apparato di didascalizzazione. In una terra dove fino a un secolo fa la prospettiva lavorativa era quasi esclusivamente legata alla terra oggi abbiamo, come è naturale, commercialisti, studenti, dottori in fisica.

A ognuno di loro è stato chiesto di posare in un piccolo set allestito in piazza a Paduli, in provincia di Benevento in occasione di una manifestazione dedicata all’olio. Oltre a nome, età e occupazione gli è stato chiesto di scegliere qualcosa che li rappresentasse. Dando seguito alla richiesta ognuno ha declinato individualmente, sancendolo, il proprio legame con la tradizione. I prodotti o gli strumenti di lavoro sono tutti legati alla terra e alla sua lavorazione, con particolare attenzione su quanto ruota intorno alla produzione dell’olio, una delle eccellenze agroalimentari del Sannio, la cui tradizione è particolarmente sentita proprio nel territorio di Paduli. Lo spaccato offerto da questi ritratti fa in effetti ruotare l’intera cultura di zona intorno all’olio. Anche chi infatti ha deciso di presentarsi con dei piatti tipici ha in qualche modo sottolineato la centralità dell’olio nella loro realizzazione.

Colpisce come tutto questo permanga come un attaccamento alla cultura contadina che ancora sembra continuare a scorrere sotto la pelle anche in chi per scelte di vita svolge ormai attività che poco condividono con la terra. Dei personaggi raffigurati colpisce come solo una donna sia un’imprenditrice agricola. Nel gesto delle sue mani che sembrano offrire allo spettatore i fritti c’è tutta l’attitudine all’ospitalità e alla condivisione che raccontano una tradizione secolare. A dimostrazione di come si possa raccontare la stretta interazione fra un processo produttivo, quello dell’olio, e lo sviluppo socioculturale che genera e da cui è generato.

Sandro Iovine

loading